napoleoneDopo le grandi celebrazioni dei 200 anni dalla battaglia di Waterloo e prima del 2021 quando il mondo ricorderà i 200 anni dalla morte dell’imperatore è il momento di segnalare alcune letture interessanti.
Si tratta di libri che affrontano l’ultimo Napoleone, quello che passa da Fointenbleau all’Isola d’Elba, dall’Elba a Parigi e da Waterloo a S.Elena. Qui infatti stanno molti dei punti forti e dei punti deboli di un personaggio che può insegnare ancora molto agli imprenditori di oggi.
Qualcuno dirà: ma cosa si può imparare da una grande sconfitta? Ebbene moltissimo, soprattutto se pensate che ancora oggi il primo nome che viene in mente pensando a Waterloo è quello dello sconfitto, Napoleone appunto, e che a S.Elena il grande corso costruì la sua leggenda fatta di vittorie meritate e di sconfitte dovute al destino, contro cui, tutti lo sanno, nulla si può.
Oggi va di moda parlare di storytelling o di narrazione: ecco cos’è l’ultima parte dell’epopea napoleonica, la capacità di trasformare la propria storia in un esempio per il mondo e di come, che si sia d’accordo o meno, non si possa prescindere da un prima di Napoleone e da un dopo Napoleone.

Ma ecco alcune letture per chi volesse approfondire:

Sui cento giorni
Sergio Valzania
Cento giorni da imperatore, l’ultima vittoria di Napoleone Mondadori (2015)
Luigi Mascilli Migliorini
500 giorni. Napoleone dall’Elba a Sant’Elena Laterza (2016)

Su Waterloo
Alessandro Barbero
La Battaglia. Storia di Waterloo – Laterza (2007)
Bernard Cornwell
Waterloo, Longanesi (2015)

Su Napoleone e il management
Jerrry Manas
Napoleone e il management. Lezioni di pianificazione, esecuzione e leadership Rizzoli Etas (2013)
Ernesto Ferrero
Lezioni napoleoniche. Sulla natura degli uomini, le tecniche del buon governo e l’arte di gestire le sconfitte Mondadori (2014)
Sergio Valzania
I Dieci Errori di Napoleone, sconfitte, cadute e illusioni dell’uomo che voleva cambiare la storia Mondadori (2012)

Giacomo Cecchin

 

 

Annunci