L’Appartamento dei Nani su Mantova Segreta – il nuovo frammento da rivedere

Tag

, , , , , , ,

Uno dei momenti più emozionanti della prima stagione di Mantova Segreta è stato quello che ci ha consentito di entrare nell’Appartamento dei Nani, uno dei luoghi più segreti di Palazzo Ducale.
Questi ambienti sono da almeno trent’anni chiusi alle visite ed è per questo che è stata una grande occasione poterli raccontare. Vedrete le scalette con i gradini minuscoli, le piccole stanze e una finestra che ha una storia particolare. Alla fine una sorpresa con la scala segreta che ci fa tornar a riveder le stelle.


Qui di seguito trovate gli altri frammenti di Mantova Segreta pubblicati sino ad ora

8. Il primo ciak di Mantova Segreta
7. Una birra per Matilde
6. A tu per tu con Virgilio
5. Il sottopalco del Teatro Sociale
4. Il campanile imprigionato
3. Una finestra sulla cupola di Sant’Andrea
2. Il campanile della Cattedrale di Mantova
1. La Specola dei Gesuiti

A questo link trovate la playlist dei frammenti di Mantova Segreta.

Qui invece potete vedere tutte le puntate andate in onda nella stagione 20018-2019.

Giacomo Cecchin

Due itinerari per un fine settimana tutto da scoprire: il Palazzo Ducale visto da fuori e la Mantova di Dante – sabato 25 e domenica 26 luglio

Tag

, , ,

Buongiorno a tutti,
a grande richiesta torniamo a camminare per Mantova raccontando storie e scegliendo punti di vista alternativi.
Scopriremo insieme dettagli sconosciuti ai più o semplicemente nuovi occhi per guardare la Mantova che tutti conosciamo.
Ho pensato a due itinerari in orario serale o aperitivo per evitare il caldo.
Eccoli qui: vi aspetto!
Il Palazzo Ducale visto da fuori – sabato 25 luglio ore 21.00 (ritrovo davanti all’ingresso di Piazza Castello – durata circa 2 ore)
Tutti (o quasi) sono entrati almeno una volta a Palazzo Ducale ma quanti hanno visitato la reggia dei Gonzaga senza entrarci? Un percorso che attraverso piazze e giardini spiega vita, morte e miracoli di uno degli edifici più grandi d’Europa. Percorreremo tutto il perimetro del Palazzo Ducale per scoprire le storie, le storiacce e i personaggi che hanno costruito, abitato o frequentato la reggia gonzaghesca.
Per prenotarsi cliccare qui (posti limitati) – 10 euro a persona

Mantua l’appellar sanz’altra sorte – Domenica 26 luglio ore 19.00 (ritrovo in piazza Virgiliana davanti al monumento – durata circa 2 ore)
Cosa ha visto Dante quando è passato per Mantova? La Rotonda c’era ma la Torre dell’Orologio no! Quale Basilica di Sant’Andrea avrà visto e dove avrà girovagato? Nel 2021 cade il settecentenario della morte di Dante Alighieri. Passeggiamo per Mantova utilizzando la Divina Commedia come guida turistica e scopriamo la città medievale sulle tracce del “ghibellin fuggiasco”.
Per prenotarsi cliccare qui (posti limitati) – 10 euro a persona

Un metadiario della quarantena: 32 autori ne parlano alla Biblioteca Baratta giovedì 16 luglio alle 21.00

Tag

, , ,

Cosa vi è successo durante la quarantena?
Lo sapreste raccontare oggi a distanza di tempo?
Forse sì ma il ricordo non sarebbe un racconto in presa diretta.
Giovedì 16 luglio alle 21.00 alla Biblioteca Baratta viene presentato un libro dal titolo suggestivo DOVE SONO TUTTI?
E’ un metadiario nato da un’idea di Massimiliano Boschini e pubblicato dall’editore Nicola Sometti.
Uno dei 32 autori che hanno raccontato una loro giornata di quarantena sono io.
Cosa ne dite di venire a sentire?
Vi aspettiamo!

Camere con vista: cosa si vede dalle finestre del Palazzo Ducale su La Reggia 2/2020

Tag

, , , , , ,

E’ uscito sull’ultimo numero de La Reggia, la rivista ufficiale della Società per il Palazzo Ducale, un altro mio articolo inserito nel ciclo dedicato al racconto della reggia gonzaghesca. E’ dedicato a cosa si vede da alcune delle finestre del Palazzo Ducale.
Qui trovate gli articoli usciti fino ad ora:
1. I nani di Mantova su La Reggia: spigolature “nanesche” a Palazzo Ducale (n. 2/2018)
2. Dentro il Palazzo Ducale visto da fuori: un nuovo articolo per La Reggia (n. 3/2018)
3. Dentro il Palazzo Ducale visto da fuori: la seconda puntata su La Reggia (n. 4/2018)
4. I giardini di Palazzo Ducale su La Reggia (1/2019)
5. Una facciata da leggere su La Reggia (2/2019)

Di seguito il testo integrale dell’articolo pubblicato sul n. 2/2020 della Reggia (ringrazio il presidente Gianpiero Baldassari e il direttore Fausto Amadei per l’ospitalità). Continua a leggere

Un fine settimana a camminare per Mantova con Dante, Gassman e i ponti sul Rio – sabato 4 e domenica 5 luglio

Tag

, , , ,

Buongiorno a tutti,
era troppo tempo che non camminavo per Mantova raccontando storie e quindi ho deciso di tornare a girovagare per le vie della città con gli occhiali del tempo.
Scopriremo insieme dettagli sconosciuti ai più o semplicemente nuovi occhi per guardare la Mantova che tutti conosciamo.
Ho pensato a tre itinerari per ripartire: una novità e due classici.
Eccoli qui: vi aspetto!Mantua l’appellar sanz’altra sorte – Sabato 4 luglio ore 17.00 (ritrovo in piazza Virgiliana davanti al monumento)
Cosa ha visto Dante quando è passato per Mantova? La Rotonda c’era ma la Torre dell’Orologio no! Quale Basilica di Sant’Andrea avrà visto e dove avrà girovagato? Nel 2021 cade il settecentenario della morte di Dante Alighieri. Passeggiamo per Mantova utilizzando la Divina Commedia come guida turistica e scopriamo la città medievale sulle tracce del “ghibellin fuggiasco”.
Per prenotarsi cliccare qui (posti limitati) – 10 euro a persona

Mantova al cine – Domenica 5 luglio ore 9.00 (ritrovo davanti alla Casa del Rigoletto)
Sapete quanti film sono stati girati a Mantova? Siete curiosi di capire quali sono stati i set cinematografici allestiti in città? Dalla Marcia su Roma ai Promessi Sposi, dal Portaborse a Rigoletto una passeggiata per capire che le storie più coinvolgenti non devono per forza essere davvero accadute. Pensate a Romeo che viene in esilio a Mantova: l’ultimo film sui due innamorati è stato girato quasi tutto nella nostra città che al cinema è diventata Verona. Passeggiamo per Mantova per scoprire che al cinema tutto è finto ma niente è falso (le emozioni sono vere).
Per prenotarsi cliccare qui (posti limitati) – 10 euro a persona

Quell’ultimo ponte – Domenica 5 luglio ore 17.00 (ritrovo davanti alla chiesa di San Francesco)
Il Rio nasce sul Lago Superiore e poi continua a giocare a nascondino con Mantova: si inabissa e poi riemerge. Lo sapete quanti sono i ponti sul Rio? Ve li ricordate tutti? Se ve ne dimenticate sempre qualcuno non preoccupatevi perchè è come per i sette nani: ne manca sempre qualcuno. Una passeggiata che segue il corso del Rio e tocca tutti i ponti che lo attraversano raccontando storie di peccati e peccatori, santi e beate e soprattutto di una Mantova che non è mai quella che sembra. Dalla chiesa di San Francesco attraversiamo tutta la città per arrivare fino a quell’ultimo ponte (a proposito sapete come si chiama?).
Per prenotarsi cliccare qui (posti limitati) – 10 euro a persona

Insolito Palazzo Te: alcune curiosità da non perdere in un articolo su MCG

Tag

, , , , , , , , , ,

Qualcuno ha chiamato Palazzo Te anche il “Palazzo dei lucidi inganni” perché è un’architettura bizzarra uscita dal genio di Giulio Romano.
Sono tante le curiosità che colpiscono i turisti e i mantovani che ne varcano i cancelli: dal nome che è unico al mondo al bugnato onnipresente, dai cavalli dipinti sulle pareti al giardino segreto e alle peschiere, che sono la memoria dell’acqua che circondava la villa.
Ho provato a descrivere le particolarità di Palazzo Te in questo articolo uscito sull’ultimo numero di MCG (qui potete sfogliare tutta la rivista) ma il suggerimento, dopo averlo letto, è andare a verificare di persona. Continua a leggere

Social Classici approda sui SOCIAL – sabato 20 giugno ore 18.30 su Facebook e Youtube (e sono tre!)

Tag

, , , , , , ,

E finalmente arriva la terza presentazione di SOCIAL CLASSICI che questa volta approda sui social.
Vi aspettiamo insieme agli autori Fabio Veneri e Victor Cavazzoni sabato 20 giugno alle 18.30 in diretta streaming su Facebook o su Youtube.
Eccovi i due link da tenere a portata di mano per partecipare all’incontro, fare domande ed eventualmente giocare con i classici.
Seguiteci su FACEBOOK  o su YOUTUBE
Continua a leggere

I cinema a Mantova Segreta: Giacomo Cecchin racconta delle sale che c’erano e di quelle che ci sono ancora

Tag

, , , , , , , , , , , , ,

Il cinema è sempre stato una mia grande passione e Mantova era piena di sale cinematografiche. La mia preferita era l’Apollo, sotto i portici di Corso Umberto, con una galleria fornita di una balaustra lignea dove era bello appoggiarsi. C’erano poi sui due lati delle specie di balconate che si spingevano verso lo schermo e sembravano i ponti di un transatlantico. Mantova Segreta vi racconta la storia dei cinema a Mantova portandovi a scoprire quelli che non ci sono più e quelli che invece ci sono ancora.
E’ forse la puntata più personale della trasmissione ed è giusto che sia stata quella conclusiva con un’intervista finale a sorpresa assolutamente da non perdere. Qui potete vedere l’intera puntata mentre a questo link trovate l’elenco di tutte le puntate andate in onda nella stagione 2018/2019.
Di seguito trovate invece l’incipit della puntata e l’elenco di quelle già pubblicate su questo sito. Continua a leggere

Sant’Antonio da Padova tra reliquie, sequeri e animali

Tag

, , , , , , , , , , ,

E’ il santo senza nome perché se siete a Padova basta chiedere del Santo e tutti sanno che state parlando di Antonio*.
Però molti lo confondono ancora con quello del porcellino che è invece Sant’Antonio Abate (quello delle tentazioni e ne abbiamo parlato qui). Invece Antonio è un frate francescano (ha conosciuto San Francesco) e morirà a Padova il 13 giugno del 1231.
Io sono molto legato a questo santo perché mio padre gli era molto devoto e uno degli ultimi viaggi insieme a lui e a mia madre fu proprio a Padova, al suo santuario.
Sant’Antonio ha fatto miracoli, Sant’Antonio era un formidabile predicatore e ancora oggi le sue reliquie e il suo sepolcro sono considerati miracolosi.
Provo a darvi tre spunti e due curiosità per approfondire la conoscenza di questo incredibile personaggio. Continua a leggere

5 date da ricordare nella storia della Rotonda di San Lorenzo: MCG racconta 1000 anni di storia con la rubrica Mantovagando di Giacomo Cecchin

Tag

, , , , , , , , , , , , ,

La Rotonda di San Lorenzo è la chiesa più amata dai Mantovani e la più frequentata dai turisti. E’ una chiesa (non un battistero) con una storia millenaria che offre tantissimi spunti per raccontare le vicende e i personaggi che hanno calcato le vie e le piazze di Mantova: da Matilde di Canossa a suo padre, dal duca Guglielmo a Charles Dickens per finire con Padre Celestino Battaglia che pochi conoscono ma che è fondamentale per capire come oggi possiamo ancora godere della Rotonda. Io vi propongo le mie 5 date fondamentali nella storia della Rotonda di San Lorenzo come le trovate sulla pagina Mantovagando dell’ultimo numero della rivista MCG (qui potete sfogliare tutto il numero). Continua a leggere