Furti e razzie di opere d’arte: un libro appena uscito e altre letture

Su questo blog ci siamo già occupati di furti di opere d’arte (qui trovate un post su alcune delle asportazioni napoleoniche a Mantova e qui invece quello sulla recente mostra alle Scuderie del Quirinale sul ritorno dei capolavori razziati dai napoleonici) ma adesso scriviamo per recensire un libro appena uscito: si tratta di Missione grande bellezza di Alessandro Marzo Magno (editore Garzanti).
E’ un testo molto interessante e ricco di informazioni che affronta il tema dei furti di opere d’arte dal punto di vista di chi ha contribuito a riportare a casa i capolavori dispersi. Continua a leggere

Mantovagando vi invita a 5 escursioni fuori porta

Un’altra puntata di Mantovagando, la trasmissione che va in onda sulle frequenze di Radio Base la domenica mattina alle 9.30 (in replica sempre domenica alle 18.30). Ma per chi si fosse perso qualche puntata segnaliamo che le può ascoltare in streaming cliccando qui.
Ieri è andata in onda la trasmisione dedicata alle 5 escursioni fuori porta.
“Anche ai mantovani di Mantova centro a volte fa piacere uscire dalla città e per questo stavolta ci dedicheremo alla provincia. Quando arriva la primavera è il momento delle escursioni fuori porta e anche la nostra città offre luoghi perfetti per una gita. Ce ne sono per tutti i gusti e per tutte le epoche storiche: dal santuario con gli ex voto al forte napoleonico, dal monastero benedettino alla città ideale di Vespasiano Gonzaga per chiudere con il Risorgimento. Un’ultima curiosità: a questi luoghi ci si può arrivare via acqua, a piedi, in bicicletta o in macchina e anche se la distanza è poca il viaggio diventa un vero e proprio pellegrinaggio specialmente quello al Santuario delle Grazie”.

http://www.radiobase.eu/2017/04/23/mantovagando-23-aprile/

Salva

Salva

5 libri da leggere dopo essere stati a Mantova tra guide artistiche, rosse e definitive

Nella giornata mondiale del libro torniamo sul tema delle cose da leggere su Mantova. Oggi parliamo di 5 libri da leggere dopo essere stati a Mantova (qui invece trovate i 5 libri da leggere prima di venire). Sono convinto infatti che la prima volta che si arriva in città non sia utile aver letto delle guide turistiche: il rischio è quello di impedirti di cogliere davvero lo spirito del luogo. Poi una volta tornati a casa invece leggere dei testi che raccontano le meraviglie della città è fondamentale perché si capiscono meglio le cose viste ma soprattutto viene voglia di tornare per vedere quello che invece ci è sfuggito. Ecco allora 5 libri da leggere dopo essere stati a Mantova tra guide artistiche, rosse e definitive. Continua a leggere

5 eventi in una Mantova da ricordare: la nuova puntata di Mantovagando

L’ultima puntata di Mantovagando su Radio Base vi porta a fare un viaggio nel tempo. Si perché Mantova offre non solo particolari inediti da scoprire camminando in città ma anche storie da ascoltare. Nelle vicende delle città ci sono infatti eventi che ne cambiano le vicende in modo positivo o negativo. Partiamo allora per un viaggio attraverso quei momenti storici in cui sarebbe stato bello essere a Mantova, vedere la città in festa oppure partecipare all’euforia dei cittadini per un avvenimento importante. Ho provato a individuare 5 accadimenti fondamentali per la storia della nostra città assolutamente da non perdere. Oggi è un semplice gioco ma se inventassero la macchina del tempo…Iniziamo a scoprirli insieme.
http://www.radiobase.eu/2017/04/16/mantovagando-16-aprile/

Mantova Lovers: la città parla con quattro storie d’amore – 29 aprile-21 maggio

Vi segnalo questa iniziativa che è un passo avanti nel racconto di Mantova e delle sue storie. E’ un’iniziativa che si terrà a partire dal 29 aprile a Mantova e a questo link trovate tutte le informazioni http://www.mantovalovers.it/evento/talking-city/ oppure su FB https://www.facebook.com/mantovalovers/ Continua a leggere

5 immagini di San Longino tra cavalieri, basiliche e cappelle private

A Mantova nella settimana santa il centro della devozione popolare sono i Sacri Vasi ma non dobbiamo dimenticare chi secondo la tradizione portò la reliquia a Mantova: San Longino, il soldato romano che ferì Cristo al costato e si convertì. Longino arriva a Mantova dove viene martirizzato probabilmente nei pressi del Gradaro (pensate anche ai nomi delle vie della zona tra cui troviamo via Cappadocia) e riesce a nascondere la reliquia che viene scoperta nell’804, nascosta e riscoperta nel 1048. Questo soldato romano che a Mantova è ricordato anche dal vicolo nei pressi di S.Andrea è sepolto nella cappella Boschetti all’interno della basilica (la terza sulla destra). Un santo importante tanto da essere rappresentato in San Pietro a Roma in una delle quattro statue poste alla base dei pilastri che reggono la cupola di Michelangelo. A Mantova ci sono molte immagini di Longino ma eccone almeno 5 da riscoprire in questi giorni pasquali tra cavalieri, basiliche e cappelle private. Continua a leggere

I Sacri Vasi: appunti di storia urbana a Mantova e Cerese

Tag

, , , , ,

Oggi è il venerdì santo e a Mantova è il giorno della processione dei Sacri Vasi, i reliquiari che contengono, secondo una tradizione ultramillenaria il Sangue di Cristo. La storia di questa reliquia è importantissima per Mantova e per il suo sviluppo: dalla prima scoperta dell’804 con l’arrivo in città del papa Leone III (poi nascerà la diocesi con l’arrivo del vescovo e la nomina di un conte carolingio) alla seconda inventio nel 1048 all’epoca dei Canossa (con la costruzione della basilica di S.Andrea, rifatta poi nel 1472 su progetto di Leon Battista Alberti). Continua a leggere

I ponti sul Rio a Mantovagando: li ricordate tutti?

Continua la trasmissione Mantovagando su Radio Base con la quarta puntata dedicata ai ponti sul Rio. Qui potete riascoltare la puntata in streaming oppure leggere il post originale.
“Oggi proviamo a raccontare il Rio ma soprattutto i suoi ponti.
Il Rio per i mantovani e per i turisti è una presenza intermittente che sbuca quando meno te lo aspetti e offre vedute suggestive e particolari di Mantova.
E’ un corso d’acqua che aveva la funzione di regolatore del livello dei laghi collegando il lago superiore al lago inferiore.
Ma è soprattutto la copertura del Rio che ha fatto perdere ai mantovani la percezione dei ponti che lo attraversano che invece sono tuttora presenti e molto caratteristici.
E voi li sapreste citare tutti? Attenzione è un po’ come per i sette nani, ne manca sempre qualcuno.”

I 5 coccodrilli al centro della quinta puntata di Mantovagando su Radio Base

Ecco la quinta puntata della trasmissione Mantovagando che va in onda su Radio Base la domenica alle 9.30 (e in replica alle 18.30). Qui potete ascoltarla in streaming .
“Oggi parliamo di animali mantovani. Avrete pensato subito al maiale e invece no.
Parliamo di coccodrilli. Il rapporto tra Mantova e i Coccodrilli inizia nel lontano passato ma esiste tuttora per gli amanti del genere. Non dico che si trovino coccodrilli nelle fogne come raccontavano le leggende metropolitane a New York eppure…
Il coccodrillo come fa? A Mantova fa il coccodrillo impagliato visto che ne sono presenti ancora numerosi esemplari. I motivi? Si va da quello appeso nel Santuario delle Grazie a quello del museo naturalistico di Palazzo d’Arco e a quello che stava nell’Appartamento delle Metamorfosi in Palazzo Ducale. Le motivazioni sono diverse: curiosità, ex voto o strumento apotropaico (per scacciare gli spiriti del male) o altro ancora.
Eccovi i 5 coccodrilli di Mantova, a meno che non ce ne sia sfuggito qualcuno e allora vi invitiamo a segnalarcelo.”
Qui invece potete leggere il testo del post originale.

Mantova2017: 5 esempi di indigestione urbana tra chiese, palazzi e vicoli

A volte le città sembrano inghiottire alcuni edifici che scompaiono senza lasciare traccia. A volte invece questa digestione urbana non è completa e allora rimangono elementi architettonici, finestre, muri e altri indizi che raccontano cosa c’era in precedenza. Non è facile vederli, ci si capita di fronte per caso e lasciano un attimo interdetti ma poi scatta la voglia di saperne di più. Mantova è ricca di queste indigestioni urbane allora eccovene 5 da riscoprire tra chiese, palazzi e vicoli del centro (cinquina ispirata da Maria Cristina Novellini).

Continua a leggere