La fedeltà è una virtù: 5 cani da osservare nella Camera degli Sposi

Tag

, , , , , , , ,

I Gonzaga furono da sempre appassionati di caccia e per questo prediligevano tra gli animali i cavalli, i falconi e i cani. Li troviamo rappresentati in molti affreschi e in numerosi dipinti (senza dimenticare il famoso cortile dei cani con la sepoltura di una delle cagnette predilette di Isabella d’Este). Oggi ci occupiamo proprio di questi ultimi provando a vedere quanti ce ne sono nella Camera degli sposi che è ricchissima di animali. Per questa cinquina tuttavia ci concentriamo sui cani andando a proprio a cercarli sulle pareti e sulla volta della camera affrescata da Andrea Mantegna. In realtà se li contiamo sono di più ma andiamo per razze e tipologie e recuperiamo così il nostro prediletto numero 5 tra cani preferiti, cani da caccia e cani infernali. Continua a leggere

5 donne gonzaghesche a Mantovagando

Mantovagando, la trasmissione in onda su Radio Base Mantova prosegue nel suo viaggio alla scoperta o riscoperta di Mantova e delle sue storie. Se vi è piaciuta la puntata sui 5 Gonzaga da non dimenticare non potete perdervi questa dedicata a 5 donne gonzaghesche. Quante sono state le mogli dei Gonzaga? E stiamo parlando della linea principale e non delle linee collaterali. Basta contare e salta subito agli occhi un’incongruenza: 17 capitani, marchesi e duchi per 26 mogli. Alcuni Gonzaga ne sposarono addirittura tre. Ma non tutte le mogli sono uguali e alcune sono più interessanti delle altre vuoi per le loro tragiche storie, vuoi per il loro carisma vuoi per l’influenza che hanno avuto sulla storia del ducato. Perché non provare allora ad individuarne 5 per scoprire o riscoprire le loro storie. Eccone una scelta assolutamente personale…
http://www.radiobase.eu/2017/06/18/mantovagando-18giugno/

Cibarti: storie di cucina, arte e mantovanità – giovedì 22 giugno ore 17.30 a Casa Andreasi

Vi aspettiamo a Casa Andreasi per Cibarti, un incontro dedicato al cibo e all’arte in un anno in cui Mantova è capitale della Gastronomia.
Cibarti: storie di cucina, arte e mantovanità
Giovedì 22 giugno ore 17.30 a Casa Andreasi in via Frattini 9 a Mantova
L’ingresso alla conversazione è libero mentre si può prenotare la cena a seguire a questi numeri 0376 322297 | 345 0210847 | 345 1539547
www.casandreasi.it
Continua a leggere

5 facciate da osservare a Mantova tra cani, diamanti e candelabri

  • Ogni facciata di casa o palazzo a Mantova merita uno sguardo. A volte per i lacerti di affreschi, a volte per i portali o per le tracce di edifici precedenti ma spesso perché si tratta di dimore legate a famiglie che hanno fatto la storia della città. Per questo oggi proponiamo un percorso alla riscoperta di alcuni palazzi con facciate che raccontano una storia e che, osservandoli da vicino, presentano anche particolari molto interessanti. L’invito è di fare una passeggiata collegando in un itinerario tutti questi palazzi e, mentre passate dall’uno all’altro, provare a prestare attenzione ai dettagli che fanno di Mantova un luogo unico al mondo. Continua a leggere

Scegli il tuo Gonzaga preferito con Mantovagando, la trasmissione di Radio Base

E’ possibile avere un Gonzaga preferito? Per i mantovani è proprio così! I Gonzaga infatti sono parte della famiglia a Mantova dove hanno governato per quasi quattro secoli. Per questo Mantovagando stavolta non vi porta in giro per la città ma a spasso per la storia. Abbiamo già viaggiato nel tempo andando a scegliere 5 momenti storici dove sarebbbe stato bello essere a Mantova e 5 date da evitare assolutamente ma oggi affrontiamo la famiglia Gonzaga. E’ difficile fare una scelta di 5 nomi tra i 18 Gonzaga che hanno rivestito il ruolo di Capitani del Popolo, Marchesi e poi Duchi di Mantova. Per questo metto le mani avanti e sottolineo come questa sia una selezione assolutamente personale e, anzi, invito ognuno di voi a farsi una cinquina gonzaghesca. Io infatti ho preso in considerazione solo i Gonzaga della linea principale evitando i rami cadetti di Vespasiano Gonzaga o San Luigi. Ma cominciamo proprio con un altro Luigi, il primo (o si chiamava Ludovico?).

http://www.radiobase.eu/2017/06/11/mantovagando-11-giugno/

Salva

5 autobus da prendere a Mantova tra profili, contrasti e storie da non perdere

Tag

, ,

Nelle grandi città italiane ed europee ci sono gli autobus scoperti che portano in giro i turisti  segnalando i punti di interesse. A Mantova non siamo ancora arrivati a tanto ma perché non sfruttare le linee urbane dell’Apam per alcuni percorsi cittadini alla ricerca di viste inconsuete, storie e curiosità? Eccovi allora una scelta di 5 linee urbane da sfruttare per un modo diverso di guardare il centro storico (o la zona industriale) comodamente seduti e con in più la possibilità di osservare la parte migliore di Mantova: i suoi abitanti. Allora eccovi almeno 5 linee urbane da utilizzare almeno una volta nella vita a Mantova.
(non ho preso in considerazione le due navette per il centro perchè ho voluto privilegiare le linee urbane classiche). Continua a leggere

Waterloo: a lezioni di Marketing da Napoleone – domenica 18 giugno ore 17.30

Waterloo! A lezione di Marketing da Napoleone
Domenica
18 giugno 2017 ore 17.30 (termine previsto 19.00)
presso Cinema del Carbone – Via Oberdan 11 a Mantova

Scaricate a questo link la locandina completa di coupon di adesione oppure iscrivetevi on-line oppure guardate qui il servizio andato in onda su Telemantova.

Con la partecipazione di  Giacomo Cecchin – narratore, Stefano Donati – formatore – Giacomo Cecchin, storico per passione, e Stefano Donati, formatore, insieme per la prima volta su un palcoscenico per condividere col pubblico alcune delle loro passioni e in particolare quella per la storia e per le imprese o meglio per le imprese che hanno fatto la storia.

Perché Waterloo, Perché il Marketing, Perché Napoleone
Il 18 giugno 1815 Napoleone si gioca tutto a Waterloo contro Wellington, Blucher e Billy lo Smilzo. Una battaglia che ha cambiato la storia del mondo e che ha ancora molte cose da insegnare. A 200 anni dalla storica vittoria (ma chi vinse poi?) Giacomo Cecchin e Stefano Donati provano a raccontare Waterloo e a ricavarne lezioni di marketing valide ancora oggi e applicabili in azienda o nella vita e ogni volta che il destino ti mette davanti alla battaglia decisiva.

Si ringrazia per il contributo alla realizzazione dell’iniziativa Advance Group e per il gratuito patrocinio l’Associazione Marketing per le PMI e Coldiretti Giovani Impresa.

Salva

Salva

Un viaggio tra i cavalcavia medievali con Mantovagando

Riconoscete il cavalcavia della foto? Lo potreste vedere questa domenica 11 giugno durante un’apertura straordinaria del Fai. Ma oggi parliamo degli altri cavalcavia ma non di quello che ha fatto innervosire i mantovani con il cantiere della ciclabile. I cavalcavia che ci interessano sono quelli non percorribili in auto. Il cavalcavia è un elemento tipicamente medievale che consentiva di unire due edifici di una stessa famiglia oppure un palazzo ad un giardino con un passaggio aereo. In tal modo si evitava la necessità di scendere nella pubblica via e si creava anche una sorta di corridoio che con le finestre che solitamente gli davano luce permetteva di avere una visuale diretta e dall’alto del passaggio sottostante. Anche a Mantova sono rimasti questi retaggi del medioevo che attribuiscono eleganza ed un’immagine insolitamente retrò ad alcuni vicoli o passaggi. Eccone 5 e voi ne conoscete altri?

http://www.radiobase.eu/2017/06/04/mantovagando-4-giugno/

Salva

Salva

I Gonzaga: tour tra vizi e virtù – sabato 10 giugno ore 15.00

Sabato 10 giugno Tengo famiglia ovvero la storia in dieci personaggi di una tipica famiglia italiana: i Gonzaga. Una storia tra il serio e il faceto che attraverso dieci personaggi della famiglia racconta vizi (molti) e virtù (meno) con tanti furfanti e un solo santo. La conversazione dal titolo volutamente scherzoso di “Tengo famiglia” , («perché si sa – dicono gli organizzatori – che noi italiani per la famiglia facciamo di tutto e di più») si tiene nella sede della Società per il Palazzo Ducale ed è seguita da un percorso in Ducale sulle tracce lasciate da molti di questi personaggi. Conversazione e percorso a cura di Giacomo Cecchin. Appuntamento davanti alla sede in piazza Sordello n. 42. Prenotazione entro domani. Per riservare un posto è possibile telefonare al n. 0376 280.916 in orario di ufficio oppure al cellulare 348 85.16.155.

Mantovagando per labirinti a Mantova: dipinti, reali e immaginari

Tag

, , , , ,

Quando qualche turista chiede indicazioni tra le vie di Mantova alla fine spesso dice: ma questa città è un labirinto. Per questo Mantovagando oggi vi porta a spasso tra i i labirinti mantovani: quelli dipinti, quelli reali e quelli immaginari. E’ vero, anche il Palazzo ducale di Mantova è un labirinto dicono i visitatori, una città nella città aggiungono le guide. In effetti il labirinto è un tema che torna molto spesso in città non solo camminando tra le vie del centro storico, perdendosi e ritrovandosi tra vicoli e piazze, sfruttando quei passaggi segreti urbani, delle vere scorciatoie, che ad esempio ti fanno passare dalla vista gotica del campanile e del chiostro benedettino di S.Andrea (piazza Alberti) alla veduta rinascimentale della facciata di S.Andrea (piazza Mantegna). Ma il labirinto torna negli affreschi e nei soffitti, nel lago e nelle vie e nel ricordo di quello immenso di Palazzo Te che purtroppo non esiste più. Eccovi i 5 labirinti mantovani tra cui perdersi e se ne trovate qualcun altro basta dirlo…
Questo il link per ascoltare la trasmissione.
http://www.radiobase.eu/2017/05/28/mantovagando-28-maggio/

Salva